giovedì 28 febbraio 2013

Un paesaggio è uno stato d'animo


Henri-Frédéric Amiel, che non so chi sia, diceva che:

" Un paesaggio è uno stato d'animo. "

Per la verità l'avevo già capito da solo, anzi aggiungerei che non solo il paesaggio è uno stato d'animo, bensì lo è la natura intera, sia nel bene che nel male.

Chi ha avuto la possibilità di ammirare la costiera amalfitana, oppure la vista sul mare che si gode da Taormina, o le alpi svizzere viste dall'aereo, sa che in certi momenti, al cospetto di una bellezza così evidente, si prova un'emozione fortissima ed un piacere per l'anima.
Come se l'armonia di certe visioni, con i loro splendidi ed intensi colori, entrasse dentro di noi a cambiare la nostra atmosfera interiore.

Veniamo influenzati negativamente da quello che è disarmonico e positivamente da ciò che rispecchia armonia, pace, amore.

Siamo così facilmente influenzabili. Dovremmo sfruttare questa nostra caratteristica stando a contatto il più possibile con la bellezza, l'arte ed i magnifici paesaggi. Perché questo ci può rendere più felici...

Quando ho scattato la foto di questo post, per esempio, ricordo che ero in pace con me stesso, immerso in uno splendido stato d'animo, di calma interiore.

Che altro posso aggiungere ?
Forse che:

Anche una foto è...uno stato d'animo !










mercoledì 27 febbraio 2013

Che bella la vita



Che follia la nostra vita
Corri, corri
e non è mai finita

Ma poi, corri senza posa
 verso cosa ?

Corri, anno dopo anno, 
affanno su affanno. 

Fiumi di parole
 in mari di ipocrisia.
Poi all'improvviso eccoti
 con i tuoi capelli bianchi 
il respiro lento
gli occhi stanchi
di fronte ad un tramonto
 color pastello.
E pensi 
che bello !

Che bella la vita, 
che meraviglia. 

Sappiamo che
in fondo
niente abbiamo
nulla sappiamo

Solo

pochi attimi di coscienza,
 in un mare di oblio.

Questo sono io !


martedì 26 febbraio 2013

Avventura...


La vita stessa è un'avventura, questo l'ho sempre saputo, eppure non è facile vivere avventurosamente, non tutti ci riescono.

Siamo pieni di dubbi, indecisioni e paure che ci impediscono di godere appieno della nostra esistenza.

Ci vuole una grande dose di coraggio per lasciarsi cullare dalla vita, per lasciarsi andare, per imparare a prendere le cose con leggerezza, senza pensare né al futuro né al passato.

Vivere nel presente cercando di osservare chi ci circonda, essere aperti a nuove esperienze ed opportunità, ascoltare gli altri.

Viaggiare, conoscere, abbracciare, parlare con la gente capendola, fare incetta di ricordi, di persone, di sorrisi, di sguardi, momenti di gioia e di dolore, incontri memorabili e sofferti addii.

Stavo pensando che anche l'amore è una grande avventura, il gioco più affascinante e rischioso, attrazione, desiderio, sguardi rubati, angelici sorrisi.

Solo una vita avventurosa, una vita che prevede una certa dose di rischio, dove ci si mette continuamente in gioco, è degna di essere vissuta.

Nell'avventura sei vivo !

Il segreto del mare



Il linguaggio del mare è fatto d'incanto. 

L'anima del mare,
 per misteriose vie, 
parla alla tua anima 
e la porta per mano
 in un mondo superiore
 di pace e serenità

L'armonia del mare
 si espande al tuo essere
 in sconfinati silenzi.

Forse questo è il segreto del mare.

lunedì 25 febbraio 2013

Gli alberi non tradiscono





Gli alberi non tradiscono,
 non odiano,
 irradiano solo felicità e amore.
Ecco perché l'uomo stando vicino agli alberi,
avverte una corrente positiva e rigeneratrice.

(Romano Battaglia)

domenica 24 febbraio 2013

Nevica sul nostro amor..




Scende lenta la neve
nel misterioso silenzio
candido incanto
di freddo bianco

Un gelo sento
nel mio cuor...



Semplice




La verità profonda,
 per fare qualunque cosa,
 per scrivere, per dipingere,
 sta nella semplicità.
La vita è profonda nella sua semplicità.

Charles Bukowski



Per la strada...



Forse non è a scuola che impariamo per la vita, ma lungo la strada di scuola.

(Heinrich Böll),

sabato 23 febbraio 2013

venerdì 22 febbraio 2013

Il venerdì del villaggio





La donzelletta vien dalla campagna
in sul calar del sole,
col suo fascio dell'erba; e reca in mano
un mazzolin di rose e viole,
onde, siccome suole, ornare ella si appresta
dimani, al dí di festa, il petto e il crine.


Nel sabato del villaggio Leopardi spiega tutta la bellezza dell'attesa. Il sabato paradossalmente è meglio della domenica, perché nell'attesa possiamo fantasticare, preparare, sognare...

La domenica quando arriva, alla fine è noiosa, specialmente se si va a pranzo dalla suocera.

E se il sabato è meglio della domenica, allora che dire del venerdì ?
Il più bel giorno della settimana....il venerdì...del villaggio.

Buon venerdì a tutti.





mercoledì 20 febbraio 2013

Meraviglioso Modugno



Domenico Modugno è passato alla storia come mister "Volare", l'autore della bellissima canzone "Nel blu dipinto di blu" presentata al festival di Sanremo del 1958 e diventata famosa in tutto il mondo.

In questi giorni ho avuto modo di seguire il film in due puntate che la Rai gli ha dedicato. 
A quanto pare è stato un boom di ascolti, la fiction è stata la più seguita dal 2005 , con punte di 11 milioni di telespettatori, segno che Domenico Modugno è tuttora un artista molto amato.
Di sicuro un simbolo dell'Italia nel mondo.

Come dicevo prima, tutti lo ricordano per la canzone "Nel blu dipinto di blu", ma personalmente pur apprezzando questo pezzo, preferisco un altra sua canzone intitolata "Meraviglioso".

Racconta la storia di una persona disperata che una sera vuole suicidarsi....ma un angelo, nei panni di un passante, lo convince a non compiere l'insano gesto, elencandogli le cose belle dell'esistenza, la vita stessa, il sole, il mare, l'amore.

La musica è di Domenico Modugno, mentre il testo di Riccardo Pazzaglia.
Il gruppo dei "Negramaro" ha ripreso questo pezzo riproponendolo in chiave moderna.

Una canzone stupenda, una vera lezione dii vita dalle parole semplici, come semplici sono le cose importanti della vita.

Ecco il testo !

È vero
credetemi è accaduto
di notte su di un ponte
guardavo l'acqua scura
con la dannata voglia
di fare un tuffo giù uh
D'un tratto
qualcuno alle mie spalle
forse un angelo
vestito da passante
mi portò via dicendomi
Così ih:
Meraviglioso
ma come non ti accorgi
di quanto il mondo sia
meraviglioso
Meraviglioso
perfino il tuo dolore
potrà  guarire poi
meraviglioso
Ma guarda intorno a te
che doni ti hanno fatto:
ti hanno inventato
il mare eh!
Tu dici non ho niente
Ti sembra niente il sole!
La vita
l'amore
Meraviglioso
il bene di una donna
che ama solo te
meraviglioso
La luce di un mattino
l'abbraccio di un amico
il viso di un bambino
meraviglioso
meraviglioso...
ah!...
(vocalizzato)
Ma guarda intorno a te
che doni ti hanno fatto:
ti hanno inventato
il mare eh!
Tu dici non ho niente
Ti sembra niente il sole!
La vita
l'amore
meraviglioso
(vocalizzato)
La notte era finita
e ti sentivo ancora
Sapore della vita
Meraviglioso

***

Meraviglioso Modugno









lunedì 18 febbraio 2013

domenica 17 febbraio 2013

Esagerata !




La natura esagera.

Emil Cioran

Qualcuno ha piantato un albero...



C'è qualcuno seduto all'ombra oggi perché qualcun altro ha piantato un albero molto tempo fa.(Warren Buffett)

Sanremo e Vasco



Dopo una settimana di Sanremo, è arrivata finalmente la premiazione.
Ogni anno, come una festa comandata, si ripete lo stesso rituale.

La gran cassa mediatica già qualche settimana prima inizia a preparare l'evento, poi il tutto viene condito con un finto scandalo o con una finta polemica, quest'anno abbiamo assistito allo sfogo di Anna Oxa.....ed all'ultimo finalmente arrivano le canzoni.

Ricordo quando da ragazzo assistevamo alle tre serate (oggi 5 !) di Sanremo.
Il primo commento ascoltando le canzoni era per il vestito dell'interprete o per l'acconciatura dei capelli. Poi qualche informazione di gossip ed in ultimo un commento sulla canzone, magari per il testo.

...alla fine, ma proprio alla fine...la musica.

Ricordo anche quando tanti anni fa Vasco cantò "Vita spericolata".
Sì presentò sul palco mezzo stravolto, visibilmente emozionato ed era effettivamente un po' fuori dagli schemi, forse aveva anche bevuto qualche bicchierino, chissà !
Inutile dire che pochi ascoltarono il pezzo.
Passò inosservato e la canzone si piazzò al penultimo posto....
Io ascoltai bene la canzone ed in quell'occasione pensai "questo è un grande !"
Pochi lo capirono, erano occupati in altre cose.

Sanremo è solo marginalmente una manifestazione musicale, è soprattutto uno spaccato sociologico e culturale di quello che è l'Italia oggi...






venerdì 15 febbraio 2013

mercoledì 13 febbraio 2013

Armonia




“ Il bello è una manifestazione di arcane leggi della natura,
che senza l’apparizione di esso ci sarebbero rimaste eternamente celate ”

(Goethe)


martedì 12 febbraio 2013

lunedì 11 febbraio 2013

Dolce amaro....




La vita è come il cioccolato, è l'amaro che fa apprezzare il dolce...
(Anonimo)




domenica 10 febbraio 2013

La fine del mondo è Gianna Nannini


Ho appena finito di ascoltare il nuovo disco di Gianna Nannini intitolato "Inno" e.... non c'è nulla da fare, quest' artista non finisce mai di stupirmi.

La seguo da tanti anni ed il suo talento non fa che crescere. Ho avuto anche la fortuna di assistere ad un suo concerto dal vivo e ne conservo un bel ricordo.

Gianna Nannini sa comporre delle belle canzoni musicalmente parlando, con delle valide melodie, ariose, piene di energia e di gioia di vivere.

Mi ha colpito soprattutto il pezzo "La fine del mondo", una bella canzone d'amore con un testo semplice ma a mio parere molto dolce, romantico.

Riporto un estratto del testo.....ma non prima di affermare che secondo me, la vera fine del mondo è Gianna Nannini.


....La fine del mondo 
sei tu che te ne vai 
alla fine di un giorno 
che non non finisce mai 
e abbassa quel sorriso, 
amore dimmi non ti lascio più 
se tu sei il mio angelo 
cadi giù! 
cadi giù! 
La fine del mondo 
sei già tu... 
sei già tu... 
cerco il tuo pianeta 
tra le stelle mentre cade giù 
è la fine del mondo 
e manchi tu! 
Manchi tu...manchi tu... 
manchi tu!


Per intanto zero rondini...



Dice il proverbio che:

Una rondine non fa primavera.

La cosa che mi pesa di più è che per il momento...di rondini neanche l'ombra.
Oggi c'è un bel sole, ma fa freddo ed aspettiamo la neve.
L'inverno sembra non passare mai....


Le estati volano sempre... gli inverni camminano ! 
Charlie Brown

















Gli svizzeri per esempio



In tutti i paesi del mondo, a ridosso delle frontiere, le differenti popolazioni....si detestano.

In Francia si dicono barzellette contro i belgi, in Belgio contro i francesi ed allo stesso modo fanno gli altri paesi.....diciamo tutti contro tutti.

La Svizzera non fa eccezione. Ci sono molti aforismi o citazioni che la prendono di mira.
Naturalmente si tratta di pregiudizi, ma vale la pena di leggerne alcuni per farsene un'idea:

Sono un ateo teologico esistenziale. Credo nell’intelligenza dell’Universo con l’eccezione di qualche cantone svizzero. (Woody Allen)

In Italia per 300 anni sotto i Borgia ci sono stati guerra, terrore, criminalita', spargimenti di sangue. Ma hanno prodotto Michelangelo, Leonardo, il Rinascimento. In Svizzera vivevano in amore fraterno, avevano 500 anni di pace e di democrazia. E cosa hanno prodotto? L'orologio a cucu'. (Orson Welles)

Berna è la città più ordinata della Svizzera. E' grande il doppio del cimitero di Napoli, ma ci si diverte solo la metà. (Luciano De Crescenzo)

A Ginevra, quando uno si stanca di passeggiare davanti alle banche e agli orologi, non gli resta che gettarsi nel lago. (Gerard De Villiers)

E tante altre citazioni.....naturalmente anche per gli altri paesi, nessuno escluso.

 In un certo senso, 
l'erba del vicino è sempre 
meno verde.

Vediamo invece dei casi in cui è l'Italia ad essere presa di mira....

Mi viene subito in mente la celebre citazione di Goethe che definiva Napoli un paradiso abitato da diavoli.

Tempo fa uscì un app della Apple di nome «What Country» piena di luoghi comuni.
Uno di questi riguardava l'Italia famosa per  «Pizza, mafia, pasta e scooters».
Avevano dimenticato il mandolino.

Non sempre però le critiche vengono dal di fuori. Ci sono molti scrittori o letterati che hanno dato dei giudizi taglienti e sarcastici sulla propria nazione. Eccone alcuni:

L'unica trasgressione possibile nel nostro paese è l'obbedienza alle regole..
Pino Caruso


In Italia la linea più breve tra due punti è l'arabesco. Viviamo in una rete di arabeschi.
Ennio Flaiano


In Italia nulla è stabile, fuorché il provvisorio.
Giuseppe Prezzolini

Mi sono accorto tardi di essere italiano. 
E avevo più di trent'anni quando ho capito che questo era un problema.
(A. Berardinelli)

Citazioni, opinioni e pregiudizi.

Ma sono tutti veramente pregiudizi ?

Secondo me sì e no....nel senso che in ogni pregiudizio c'è una parte di verità.








giovedì 7 febbraio 2013

David Bowie is back !


David Bowie is Back !


Lady Gaga, ed affini.....tremate !!!

David Bowie è tornato !!!

Quando a gennaio ha pubblicato il suo nuovo singolo "Where are we now" il pezzo è schizzato in vetta alla classifica di Itunes.... in ben 27 paesi !

A marzo uscirà il suo nuovo album "The next day" per il quale cresce l'attesa.
Io intanto ammazzo il tempo riascoltando i suoi vecchi successi.

Da una parte il cuore mi si riempe di una gioia infinita riscoprendo dei veri capolavori e ripensando a tutti quegli artisti che ho avuto per compagni dei miei bellissimi (musicalmente parlando) vent'anni....David Bowie, The Pink Floyd, The Queens, Genesis, The Police, U2.....e dall'altra penso a chi gli è toccato nascere nell'epoca delle Lady Gaga...

A volte il destino è infingardo e ti gioca degli scherzi barbini....davvero !

A chi non ha avuto la fortuna di vivere gli anni ottanta mi sento solo di dirgli:

David Bowie per alcuni, Lady Gaga per altri....

Nell'anno giusto si nasce...
Ed io modestamente lo nacqui !!!

Lady Gaga, ed affini.....tremate !!!


David Bowie is Back !


mercoledì 6 febbraio 2013

Sognando Venezia



Se si pensa ad una città ideale per la luna di miele, viene subito in mente Venezia.

La mia luna di miele l'ho trascorsa invece ad Assisi. Era febbraio e faceva molto freddo, ma ancora oggi  ricordo quei giorni con immenso piacere. Visitare i luoghi di San Francesco e di Chiara d'Assisi è stato qualche cosa di emozionante. In fondo ho sempre pensato di aver iniziato un percorso di vita (anche di coppia) facendomi ispirare da questi luoghi simboli di pace.

Venezia ovviamente è una città completamente diversa.....piena di fascino e bellezza, ma anche godereccia.

Le sue piazze, i suoi canali, le sue deliziose calli, le gondole eleganti, le mille chiesette, i suoi chiostri, i capolavori del Tintoretto, del Tiziano, del Canaletto o del Veronese. Le architetture di Andrea Palladio, le bellissime ville veneziane, la stupenda piazza San Marco, Palazzo Ducale e l'incantevole Basilica. La sua cucina con le sarde in saor e l' ombra de vin !

Tutto questo è Venezia.

Ma questa città non è soltanto un elenco di cose belle...(e buone)

Venezia è un luogo fuori dal tempo fatto di magiche atmosfere, dove a tratti può capitare di provare  un improvviso smarrimento dei sensi....causato dall'incredibile armonia della sua bellezza.

Una delle poche realtà che si può scambiare per sogno.



martedì 5 febbraio 2013

C'era una volta un drago...




C'era una volta un drago
chiamato Giancarlino
che di primamattino
fumava un pochettino

Appena risvegliato
da vero biricchino
teneva nella mano
un sigaro toscano

La cosa molto strana,
da ridere un pochino

il sigaro accendeva
usando l'accendino !!!



lunedì 4 febbraio 2013

Gesù nel tempio





Anche Gesù nel suo piccolo si arrabbiava...


"....Giunsero frattanto a Gerusalemme. 
Entrato nel Tempio, si mise a cacciare quelli che vendevano e quelli che compravano, rovesciò i banchi dei cambiamonete e le sedie dei venditori di colombe, né permetteva che si portassero carichi attraverso il Tempio. Ed insegnava loro dicendo: "Non è forse scritto : "La mia casa sarà riguardata come casa di preghiera per tutte le genti"? Ma voi ne avete fatto una caverna di briganti!". Lo seppero i Gran Sacerdoti e gli Scribi, e cercavano come farlo morire; avevano infatti paura di lui..."
(Vangeli Marco)

Anche oggi, come allora, il tempio è affollatissimo....di mercanti.




Sacro e profano



Stavo andando a bere qualcosa al bar, quando all'improvviso mi trovo catapultato nel bel mezzo di una processione dedicata alla vergine.

Non ho mai visto così tante signore con il visone in vita mia...tutte sulla sessantina (se non di più) con i capelli biondi cotonati ed immancabilmente un forte odore di naftalina.

La banda suonava ed i musicisti erano tutti rigorosamente vestiti di nero.
Ho trovato la cosa piuttosto inquietante.

Poi è arrivato il resto della processione in religioso silenzio, molto rispettoso.
All'inizio pensavo fosse un funerale.

Il prete ha fatto un breve discorso in piazza....un vecchietto ha sbadigliato e magicamente ha contagiato tutto il gruppo.

Appena la processione ha svoltato in una viuzza laterale alcuni vecchietti, facendo finta di niente, si sono staccati dal gruppo ed in maniera furtiva si sono avviati verso il bar.

Poco dopo li ho raggiunti.

Uno stava bevendo allegramente un bicchiere di vino, un altro canticchiava cercando un mazzo di carte mentre il vecchietto più arzillo faceva lo scemo con la cameriera:

"Ah, se avessi vent'anni di meno !"

La cameriera, sorridendo e scuotendo la testa, lo ha guardato affettuosa come si guardano i bambini quando fanno una marachella.

Niente più aria da funerale. Anzi...

E bevendo il prosecco, per la prima volta in vita mia, mi è sembrato che avesse come uno strano sentore di naftalina.

domenica 3 febbraio 2013

Il rumore del mare


Ho sempre amato le città sul mare, ma in particolare le spiagge...tutte, anche quelle meno belle.
Mi affascina il rumore del mare, quel lento e ritmico infrangersi delle onde sulla spiaggia.

FRISHHHH
SPLASHHHHHH
UASHHFRISHHHH

E come è bello appisolarsi al suono di questa strana musica che ci porta in una dimensione primordiale di pace e benessere...da una parte il mare che ti culla instancabile e dall'altra il sole che ti accarezza con il suo dolce tepore.

E senti il tuo corpo sereno, caldo, sensualmente rilassato.

Ed i suoni della natura, come sono misteriosi.
Hanno una presa così potente sul nostro essere...perché in fondo ce li portiamo dentro da sempre.

Fanno parte della nostra evoluzione...il nostro misterioso passato.

Siamo allo stesso tempo uomini, insetti, pesci, uccelli, fuoco, terra, cielo e mare....



sabato 2 febbraio 2013

Il sabato sera...e le statistiche




La bisessualità raddoppia immediatamente le tue possibilità di un appuntamento il sabato sera.

Woody Allen 

venerdì 1 febbraio 2013

Equilibrio...



La vita è un brivido che vola via...è tutto un equilibrio sopra la follia...

Vasco